mercoledì 10 dicembre 2008

Il Pulciaro - Alexis Grigoropoulos

Gli scenari cambiano, le perizie no.

7 commenti:

Baldo ha detto...

Ma com'è che 'sti proiettili rimbalzano sempre sulle persone? Mah...

silvano ha detto...

Se a sparare è un pulotto , i proietili mortali sono SICURAMENTE di rimbalzo ...

Ghetto ha detto...

Posso cogliere la palla al balzo?

Però è bello quando claudio si interessa di cronaca, eh?!
fa queste battute sottili che...che... che.... che capisce solo lui UAHAHAHAHAHHAAHAHH!

adesso mi vado ad informare sull'accaduto, aspetta!

Ghetto ha detto...

se leggi sul sito de L'UNIONE SARDA (e qui ci sta bene un "mah" di sgomento!) trovi questa frase:

"I manifestanti estremisti hanno lanciato sassi e petardi contro la polizia "

riferita sempre alle insurrezioni in Grecia!
Adesso, proiettile di rombalzo o meno, secondo me non c'è da stupirsi se ci scappa il morto e spiego il perchè:
200 estremisti iniziano a lanciare sassi, molotov e petardi sulla polizia (petardi? ma che è? CAPODANNO? e se stavamo sotto paskua che tiravano? le uova?). Adesso un poliziotto incazzoso lo troverai, no?! QUello si incazza e spara.
Mi sembra la stessa storia del G8, capisco che bisogna protestare, ma con intelligenza non buttando sassi alla polizia, perchè poi si finisce male!
e guarda caso muore sempre il protestante, l'ultras allo stadio ecc... e mai il poliziotto!
e poi si sa, molti poliziotti soffrono di manie di grandezza se non addirittura di onnipotenza solo perchè c'hanno la pistola e sono protetti perchè rappresentanti della legge, quante volte si sente di abuso di potere? eh? no claudio, parlo con te! dicci!

Detto ciò.... CHE MINKIA è "L'unione SARDA"?????

Pulci ha detto...

@ Baldo
:(

@ Silvano
Perfetta sintesi!

@ Ghetto
Non voglio entrare in merito al discorso di come sia lecito protestare, intendendo le modalità più o meno violente. Con la mia vignetta voglio solo sottolineare che non possono continuare a prenderci per il culo con delle perizie che fanno arrossire anche Berlusconi... forse!

Moerandia ha detto...

Il commento del Ghetto, che ha distribuito colpi ad entrambe le parti, mi sembra più o meno condivisibile; anche io quando ero uno studente universitario ho avuto modo di osservare la violenza ed il fanatismo politico (strettamente connessi) in prossimità delle elezioni universitarie; ed il giorno in cui le forze dell'ordine intervennero a sedare una mega-rissa, pestando, così mi fu detto, uno studente che non c'entrava nulla (e così è successo altre volte, mi hanno in seguito commentato), bè, io fortunatamente ero entrato in sede alcuni minuti prima e mi limitai a vedere una massa di studenti che scappava precipitosamente dai portici all'interno della sede universitaria.
Detto questo, è veramente triste che un ragazzo di 15 anni debba morire per queste giornate di violenza che non risolvono nè costruiscono niente :-(
Saluti.

Pulci ha detto...

@ Moer
E' un terreno scivoloso. Ma dico solo una cosa: a mio modesto avviso, non si può prescindere da una difesa che non sia proporzionale all'offesa.